Marina Militare Italiana Web Community Ufficiale

Inaugurato a Livorno il Monumento al Marinaio

19.11.2013 19:55

È stato inaugurato a Livorno il "Monumento al Marinaio". L’opera, dedicata ai Marinai d'Italia, è stata scoperta lunedì 18 novembre nel corso di una cerimonia solenne, conclusa da taglio del nastro, benedizione e preghiera del marinaio e dei naviganti. Tra i presenti il comandante dell’Accademia Navale, l’ammiraglio di divisione Giuseppe Cavo Dragone, il Presidente nazionale dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, ammiraglio di squadra Paolo Pagnottella e il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi.

Il monumento (un marinaio in marmo a grandezza naturale, opera nel 1926 di Cesare Tarrini, supportato da un grande basamento in pietra naturale che richiama l'idea di una nave stilizzata) è stato collocato nelle immediate vicinanze dell'Accademia Navale, sull'ampia curva che fronteggia il mare di fronte all'ippodromo Caprilli.

Finanziato dall'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, grazie a una cordata di aziende, associazioni e fondazioni, con il sostegno economico del Rotary Club Mascagni che ha permesso il restauro della statua del marinaio donata da Palazzo civico, il monumento è stato progettato dallo staff tecnico del Comune di Livorno.

Dopo il taglio del nastro da parte della madrina, la signora Maria Teresa Piras, vedova del Tenente di Vascello Emilio Attramini, ufficiale inquadratore del corso Invicti, tragicamente perito nel disastro del Monte Serra, il Monumento è stato presentato alla cittadinanza.

«L'inaugurazione di quest’opera chiude una questione aperta, grazie alla volontà dell'Associazione nazionale marinai d'Italia che ha chiesto con forza che fosse realizzata. Mi auguro che sia un monumento che i livornesi guardino con amore», ha detto il sindaco Alessandro Cosimi.

«Non è un mausoleo, ma una statua che viene resa visibile all’intera cittadinanza - ha aggiunto l’Ammiraglio Pagnottella - Ringrazio la città di Livorno che ha voluto questo simbolo».

A chiudere gli interventi l'ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone che ha ricordato la ''ferita aperta'' dei piloti e degli uomini della Guardia Costiera morti nel porto di Genova e le vittime della recente tragedia di Lampedusa. «Ringrazio tutti e in particolare il Gruppo di Livorno dell'ANMI che in sinergia col Comune ha posizionato il monumento, un regalo a testimonianza di chi ha lavorato e lavora ogni giorno sul mare. Credo ce ne fosse bisogno in una città di grande tradizione marinara qual è Livorno. Un’opera che gli allievi dell’Accademia di oggi e di domani potranno ammirare, un simbolo che contribuirà a mantenere  vivi i valori portati avanti da tutti i marinai d’Italia».

 

 

 

(www.marina.militare.it)

Cerca nel sito

Notizie

21.03.2014 09:43

Il Notiziario della Marina dedicato ai nostri Fucilieri è online

Tra i temi trattati nel nuovo numero del Notiziario della Marina, scaricabile in versione pdf...

Tag

La lista dei tag è vuota.

             

      

© 2013 Tutti i diritti riservati.

Crea un sito web gratisWebnode